MELINDA: dallo storytelling allo “storydoing”, questo il messaggio del nuovissimo spot

18

On air dal 17 ottobre fino a fine novembre su tutte le reti nazionali, web e canali social, per la prima volta la campagna affronta il tema di una sostenibilità autentica e non stereotipata attraverso un parallelismo tra gesti di vita quotidiana e impegno concreto degli agricoltori. Lo spot porta la firma dell’agenzia creativa Nadler Larimer & Martinelli.

Melinda debutta il 17 ottobre con un nuovissimo spot che per la prima volta sposta l’attenzione dal prodotto al tema della sostenibilità, interpretato in chiave realistica, autentica e coinvolgente. Un dichiarato impegno nell’affermare lo stile di lavoro degli agricoltori che ha profonde radici nella tradizione di un territorio da sempre vocato alla tutela del proprio patrimonio naturale, e che qui trova una perfetta analogia nei comportamenti del consumatore moderno, sempre più attento nella scelta di prodotti che siano frutto di imprese virtuose e che operano concretamente nel rispetto dell’ambiente.

On air fino alla fine di novembre su tutte le principali emittenti nazionali, sul web e sui canali social, con tagli da 45’, 30’ e 15’, la nuova campagna include anche due long video di approfondimento dedicati all’importanza dell’apicoltura in Val di Non e alle celle ipogee, le grotte scavate nel cuore delle Dolomiti dove Melinda conserva le proprie mele, modello di sostenibilità unico al mondo.

Ideato da Nadler Larimer & Martinelli, lo spot rompe gli schemi rispetto alla comunicazione storica del Consorzio, che non parla più solo di bontà e gusto, ma va oltre, entrando nella parte più intima, autentica e profonda del proprio mondo. L’obiettivo è intercettare, oltre ai fedelissimi al brand, un pubblico più giovane e dinamico, sensibile alle tematiche ambientali e alle scelte responsabili.

«Chiunque guarderà il nuovo spot dovrà pensare: “scelgo Melinda perché è la mela che la pensa come me, perché quello che è buono per la natura è buono anche per me”. – spiega Dario Primache, Direttore creativo dell’agenzia Con il nuovo spot abbiamo cercato di legare indissolubilmente il concetto di bontà a quello di sostenibilità, in modo da mostrare che Melinda è un’azienda che opera in una maniera etica e sostenibile e oltre a produrre mele di eccellente qualità, è molto attenta al benessere delle persone, al territorio e a tutto ciò che la circonda».

L’autenticità è il valore scelto anche per le riprese, che sono state girate negli stessi luoghi e con gli stessi autori del lavoro di ogni giorno, passando da quello che viene definito “storytelling” ad un concetto meno astratto come “storydoing”, rappresentando così la messa in atto di molte azioni virtuose utili a costruire un futuro migliore.

Un modo di comunicare diverso, quindi, in cui nulla è stato lasciato al caso. Consapevole del forte cambiamento, il team marketing del Consorzio, prima di lanciare il nuovo spot, ha infatti voluto testare la nuova creatività su un panel di consumatori, scegliendola così fra altre opzioni disponibili e verificandone prima della messa on air la decodifica del messaggio da parte del target.

«La realizzazione di questa nuova campagna è senza dubbio un altro passo avanti verso la crescita di Melinda. spiega Andrea Fedrizzi, direttore marketing del ConsorzioAbbiamo voluto ribadire che tutti insieme possiamo contribuire a tutelare e salvaguardare la nostra Terra, attraverso piccoli e grandi gesti a favore dell’ecosistema che ci ospita. Con questo spot vogliamo, infatti, far comprendere come il nostro concetto di sostenibilità non sia solo di tipo estetico e comunicativo, ma sia accompagnato da azioni concrete e autentiche a favore della cosa più preziosa: il futuro del territorio e delle nostre persone.»

Credits:

Agenzia Creativa: Nadler Larimer & Martinelli

Direttore creativo: Dario Primache

Regista: Matteo Sironi

Direttore della fotografia: Paolo Caimi

Casa di produzione: The Big Mama

Centro Media: Address Media